UNIVERSITY MANAGEMENT COMPETITION 2021

UNIVERSITY MANAGEMENT COMPETITION 2021

27/05/2021 Evento on-line 0

Imparare è sempre più digital grazie al business game

Giovedì 20 maggio dalle ore 9.00 alle ore 16:00 si è svolta la finalissima della competizione interuniversitaria coordinata da The Business Game Srl.

Dopo una mattinata di intensa competizione, nel pomeriggio si è svolta la proclamazione dei vincitori, preceduta da alcuni interventi formativi da parte di manager di importanti aziende italiane.

 

Una finale nazionale tutta digital per la University Management Competition, edizione 2021, la competizione interuniversitaria nazionale per studenti di ingegneria gestionale ed economia – coordinata da The Business Game Srl, prima azienda italiana specializzata nella messa a punto di competizioni online per la formazione imprenditoriale – che utilizza un Business Game avanzato, basato sulla gestione di un’azienda virtuale in un mercato concorrenziale.

 

La finalissima online si conclude con una vittoria combattuta e meritata

La sfida finale del 20 maggio 2021 ha visto trionfare il team WnX, proveniente da Sapienza Università di Roma e composto da Luca Fellus, Emilio Iannone e Federico Evangelisti. Per i tre ragazzi è stata una grande soddisfazione e la degna chiusura di una sfida iniziata già nelle fasi preliminari con il team THE WOLF OF WALL STREET, composto da Emanuele Onorati e Michele Arsì, anche loro studenti Sapienza Università di Roma, arrivati secondi nella classifica finale. Chiude il podio di questa edizione 2021 il team Omega Consulting Group, composto da Nicola Sigala, Nicola Plebani e Lorenzo Ferrari dell’Università degli Studi di Brescia.

Per accompagnare il grande talento dei finalisti, la proclamazione dei vincitori è stata preceduta da alcuni brevi interventi di manager di importanti realtà aziendali che hanno condiviso la loro esperienza, la storia e i valori in cui credono e che hanno voluto offrire una visione di quello che è e che sarà il mondo del lavoro e del futuro che si prospetta ai giovani universitari. Le aziende ospiti che si sono presentate agli studenti sono state Alstom, per la quale hanno presenziato Lara Borgo, Talent Management Director Italy & Switzerland e Arianna Felicissimo, Country Talent Development Specialist; e Cesop HR Consulting Company con Savio Zagaria, Partner e Fondatore.

Link YouTube con la registrazione della diretta

I numeri di UMC 2021

Sono stati più di 1000 gli studenti coinvolti nell’edizione 2021, provenienti da 13 università italiane. 88 le squadre semifinaliste con più di 250 studenti coinvolti.

10 invece i team finalisti provenienti da 6 diversi atenei italiani (Sapienza Università di Roma, Università di Modena-Reggio Emilia, Università degli Studi di Udine, Università degli Studi di Brescia, Università degli Studi di Trento e Università di Genova) che dal 7 maggio, giorno di apertura della Finale online, al 20 maggio si sono date battaglia a colpi di… Open Innovation, un business game complesso e altamente sfidante, utilizzato finora solamente in ambito manageriale, per aggiudicarsi la finalissima di giovedì. 

Business Game, che cos’è

È un ambiente competitivo simulato aderente alla realtà, che immerge i giocatori in un contesto aziendale virtuale in cui devono prendere alcune decisioni manageriali. Gli studenti in gruppo gestiscono delle imprese virtuali in competizione tra loro. La simulazione premia chi ottiene il miglior posizionamento strategico dell’impresa rispetto a obiettivi di breve e di lungo termine.

Business Game, perché utilizzarlo

Lo strumento aumenta l’esperienza la soddisfazione dello studente: rispetto ai corsi in cui sono presenti solo lezioni frontali, lo studente si sente molto più coinvolto e può toccare con mano – attraverso un’esperienza diretta, ma in un ambiente protetto – gli argomenti trattati in forma teorica. Il maggior coinvolgimento, dato anche dalla competizione tra i partecipanti, rende l’esperienza di apprendimento memorabile.

Il business game aiuta il docente a migliorare l’efficacia dell’apprendimento e ad ottenere migliori risultati: gli studenti sono al centro del processo di apprendimento, affrontando situazioni reali e coinvolgendo il docente che li potrà guidare alla ricerca delle migliori soluzioni ai problemi che di volta in volta verranno loro proposti.